DOMANDARE NON E’ PIU’ LECITO… E’ D’OBBLIGO! Che cosa significa valutare? Il presupposto è lo stesso in qualsiasi definizione del termine “valutare”: capire.

Video intervista ad Andrea Bettenzani: “DOMANDARE NON E’ PIU’ LECITO… E’ D’OBBLIGO!”

  DOMANDARE NON E’ PIU’ LECITO… E’ D’OBBLIGO!   Che cosa significa valutare? Il presupposto è lo stesso in qualsiasi definizione del termine “valutare”: capire. Per capire è necessario ascoltare e per avere informazioni da ascoltare è necessario porre domande. Quali regole seguire per non fare del “colloquio di valutazione” un monologo?      Leggi di piùVideo intervista ad Andrea Bettenzani: “DOMANDARE NON E’ PIU’ LECITO… E’ D’OBBLIGO!”[…]

training interaziendali

Calendario Training Interaziendali 2018

  Felici del successo che hanno avuto le iniziative lanciate nel corso del 2017 e soddisfatti di aver registrato una grande partecipazione ai percorsi interaziendali proposti, anche quest’anno lanceremo nuove edizioni dei Training Interaziendali di Management e di Vendita (M1 e V1). Inoltre, sulla scorta di richieste sempre più frequenti sul tema, proponiamo un nuovo Leggi di piùCalendario Training Interaziendali 2018[…]

Scrivere è un’azione molto concreta e così importante da poter determinare la qualità dei risultati di vendita. Credo anzi si possa dire che un venditore che non scrive non è un buon venditore.

Scrivere

di Bruno Bettenzani   I venditori, si sa, non amano scrivere. Da alcuni mi sono sentito dire che se ne avessero avuto voglia avrebbero scelto di fare gli impiegati. Siccome, invece, sono uomini d’azione, preferiscono concentrarsi su qualcos’altro. L’osservazione mi ha fatto riflettere e mi sono chiesto se anche scrivere non sia un’azione e se Leggi di piùScrivere[…]

Vincere la paura di parlare in pubblico può essere molto difficile e sarebbe un errore pensare che questa difficoltà non riguardi i venditori. Anche fra loro c’è chi, pur sentendosi perfettamente a proprio agio in un colloquio con uno, due o anche tre clienti, cade in preda al panico al solo pensiero di dover parlare davanti a un pubblico di una trentina di persone o anche meno.

Davanti al pubblico: dal timore all’efficacia

di Bruno Bettenzani     Esistono persone che se dovessero scegliere fra parlare in pubblico e camminare sui carboni ardenti non avrebbero dubbi: si farebbero una bella camminata sulla superficie fumante,  pur sapendo che l’esperimento può comportare qualche rischio e non lasciare indenni le piante dei piedi, come peraltro è recentemente accaduto.   Vincere la Leggi di piùDavanti al pubblico: dal timore all’efficacia[…]

Essere leader: mobilitare energia; trasmettere positività; affrontare e vivere i problemi in chiave di opportunità; saper vivere (e far vivere ai collaboratori) i cambiamenti come occasione di crescita e non come disturbi.

MANAGEMENT: Seconda edizione del training interaziendale

  Essere leader: dalla visione al risultato. Una questione di scelte nei pensieri, nelle parole e nelle azioni   Abbiamo il piacere di comunicare che Meta Formazione propone una nuova edizione del training interaziendale di management nelle seguenti date: 1^ giornata: 6 novembre 2017 2^ giornata: 4 dicembre 2017 3^ giornata: 15 gennaio 2018 4^ Leggi di piùMANAGEMENT: Seconda edizione del training interaziendale[…]

L'alfabeto della vendita - Un tempo si pensava che la qualità più apprezzabile di un venditore fosse la loquacità: più parlava e più era bravo. Era la mitica figura del venditore d’assalto, buon conoscitore del suo prodotto, ma poco o nulla interessato alle esigenze del cliente, che infatti non conosceva. Parlava molto di sé, faceva poche domande, interrompeva spesso. In questo modo, credeva di avere la situazione sotto controllo. In realtà, non controllava nulla, perché non aveva capito quel che era essenziale capire: i bisogni del cliente.

L’alfabeto della vendita – parte 1

di Bruno Bettenzani     Ascolto Un tempo si pensava che la qualità più apprezzabile di un venditore fosse la loquacità: più parlava e più era bravo. Era la mitica figura del venditore d’assalto, buon conoscitore del suo prodotto, ma poco o nulla interessato alle esigenze del cliente, che infatti non conosceva. Parlava molto di Leggi di piùL’alfabeto della vendita – parte 1[…]

L'abito non fa il monaco - ...mi sono sentito ripetere molte volte che “l’abito non fa il monaco” e credo di poter dare il mio contributo a fare chiarezza su un argomento che, se non fondamentale – anche se io ritengo che lo sia – è senz’altro importante: l’immagine del venditore.

L’abito non fa il monaco. O no?

di Bruno Bettenzani   “Le è mai capitato di essere stato fregato da uno che indossava giacca e cravatta?”   La domanda mi è stata posta da un venditore il quale cercava di farmi capire che l’abbigliamento, nell’attività di vendita, non è importante. Anzi, diceva, quanto più un venditore è elegante, tanto più i clienti Leggi di piùL’abito non fa il monaco. O no?[…]

Fare una formazione seria in questi tre ambiti equivale a stipulare una polizza assicurativa contro l’insuccesso.

Formazione: Facciamo il punto

Intervista a Bruno Bettenzani    D: Libri, manuali, test, corsi più o meno seri di formazione delle risorse umane, dal manager al magazziniere, se ne sente parlare quotidianamente. Come orientarsi?    R: E’ presto detto: la formazione è un investimento e deve produrre risultati. Il risultato più importante che è lecito attendersi da un percorso Leggi di piùFormazione: Facciamo il punto[…]

i venditori, sotto la pressione del pessimismo, dello scoraggiamento, della valanga di chiacchiere sulla crisi e delle percezioni che tutto questo parlare provoca, si convincono che non vi è modo di reagire alla situazione e rendono molto meno di quanto potrebbero rendere.

C’è la crisi. E allora?

di Bruno Bettenzani   In periodi di crisi, quelli che i venditori definiscono “i momenti difficili”, le vendite diminuiscono in genere più di quanto dovrebbero. Questa affermazione va spiegata, perché qualcuno potrebbe obiettare che le vendite scendono nella misura in cui accade che scendano, punto e basta. Se sono scese, per esempio, del 10%, ciò Leggi di piùC’è la crisi. E allora?[…]

Consiste innanzitutto nel risvegliare nelle persone le potenzialità e l’energia che esse posseggono e di cui non si sono ancora rese consapevoli. Non si tratta perciò di riempire dei vasi vuoti, ma di tirar fuori da dei vasi pieni ciò che essi, almeno in larga parte, già contengono. Il lavoro di un formatore di successo, più che a quello di un docente, assomiglia a quello di un allenatore che, mostrando concrete possibilità di cambiamento e di azione, stimola e spinge al raggiungimento di traguardi sempre più elevati.

Formazione: il futuro è già qui

di Bruno Bettenzani   “E’ più facile perdere un regno che un’abitudine!” ha detto Enrico IV. Aveva ragione: le abitudini, soprattutto quelle cattive, sono dure a morire e la formazione dovrebbe servire proprio a superare questa resistenza. Il che equivale a dire che per imparare bisogna prima disimparare. Ma la formazione, quella che abitualmente si Leggi di piùFormazione: il futuro è già qui[…]

Training di management: Training di management – interaziendale Training di management | EDIZIONE 2017| Brescia – a partire dal 20 marzo 2017 TRAINING INTERAZIENDALE DI MANAGEMENT Meta Formazione Essere leader: dalla visione al risultato. Una questione di scelte nei pensieri, nelle parole e nelle azioni Essere leader: mobilitare energia; trasmettere positività; affrontare e vivere i problemi in chiave di opportunità; saper vivere (e far vivere ai collaboratori) i cambiamenti come occasione di crescita e non come disturbi. La comunicazione efficace: essere più chiari e più assertivi per essere meglio compresi e meglio seguiti. Applicare consapevolmente i principi fondamentali della leadership: agire il comportamento più adatto ad ogni circostanza e con ciascun collaboratore. La delega efficace: come far crescere i collaboratori e ottenere risultati. Saper trasmettere ai collaboratori obiettivi ambiziosi, motivandoli ad esprimere il meglio di sé per conseguirli. Valutare le performance dei collaboratori per valorizzarne le attitudini e le capacità, e intervenire sulle aree di miglioramento. Nei colloqui con i collaboratori e con i clienti: saper domandare e saper realmente ascoltare. Il controllo dei risultati: esercitare un controllo puntuale e motivante dei risultati dei collaboratori, andando alla ricerca delle cause (non delle giustificazioni) di tali risultati. Lodare consapevolmente per stimolare i collaboratori ad esprimere il massimo della loro energia.

Training interaziendale di Management con Meta Formazione

  Abbiamo il piacere di comunicare che META FORMAZIONE sta lanciando la nuova edizione del training interaziendale di management: Essere leader: dalla visione al risultato. Una questione di scelte nei pensieri, nelle parole e nelle azioni       Cos’è un Training Interaziendale? Si tratta di percorsi formativi proposti da Meta Formazione a cui possono Leggi di piùTraining interaziendale di Management con Meta Formazione[…]

Management: Coinvolgere il capo in prima persona. Con quale formazione? Con un programma che, mentre il collaboratore sta sviluppando le sue capacità di vendita, sviluppi le sue attitudini manageriali (e ciò indipendentemente dal numero di collaboratori che dirige) e che...

Se non si parte dall’alto

di Bruno Bettenzani     “E’ più facile perdere un regno che un’abitudine!” ha detto Enrico IV.   Aveva ragione: le abitudini, soprattutto quelle cattive, sono dure a morire e la formazione serve proprio a superare questa resistenza. Se non c’è cambiamento, a che cosa è infatti servita la formazione? A nulla!   Probabilmente, se Leggi di piùSe non si parte dall’alto[…]

Buon Natale da Meta Formazione Srl

Buon Natale 2016 da Meta Formazione

    Buon Natale a…     Si citano spesso grandi pensatori, persone di successo, esempi di vita, audaci, intraprendenti, ispirati, intelligenti, lungimiranti e preparati. Tuttavia… Non esiste coraggio senza viltà. Si desidera intensamente la luce solo quando si resta al buio. Non esiste notorietà senza anonimato. Si gode del nuovo giorno solo quando la Leggi di piùBuon Natale 2016 da Meta Formazione[…]

CAPIRE, CONVINCERE E CONCLUDERE. Le tre “C” del successo nella vendita. Non esiste venditore che in teoria non sappia che il processo di vendita è composto da queste tre fasi: 1- capire cosa vuole il cliente 2- convincerlo dell’efficacia della nostra proposta 3- concludere. In teoria. Ma in pratica?

Video intervista a Bruno Bettenzani: CAPIRE, CONVINCERE, CONCLUDERE

  Non esiste venditore che in teoria non sappia che il processo di vendita è composto da queste tre fasi: capire cosa vuole il cliente; convincerlo dell’efficacia della nostra proposta; concludere.   In teoria. Ma in pratica? In pratica, spesso, le cose si svolgono diversamente: tentare di farsi real casino games capire prima di aver Leggi di piùVideo intervista a Bruno Bettenzani: CAPIRE, CONVINCERE, CONCLUDERE[…]

Vendere con successo - Articolo: Come diventare un venditore sprovveduto in 10 mosse

Come diventare un venditore sprovveduto in 10 mosse

di Andrea Bettenzani   Prima di intraprendere il viaggio alla scoperta dei principi fondamentali che ci aiuteranno a diventare un perfetto venditore sprovveduto, alcune indicazioni. Dobbiamo, in prima battuta, accettare un principio fondamentale: diffidate di chi vi chiede di allenarvi e prepararvi attentamente prima di intraprendere qualsiasi azione. Piuttosto, ciò che vi chiedo è un Leggi di piùCome diventare un venditore sprovveduto in 10 mosse[…]

Intervista a Mario Palermo: “Gli ingredienti del cambiamento” Tutti parlano di cambiamento. Molti cambiano meno di quanto ne parlano. Per quale ragione? Spesso, quando si parla del cambiamento, si parla del cambiamento di qualcun altro. Così abbiamo un top management che pensa che il middle management debba cambiare, troviamo un middle management che parla del cambiamento dei dipendenti e abbiamo dei dipendenti che pensano che top e middle management debbano cambiare. Tutti fermi ad aspettare che gli altri cambino. Quali suggerimenti per non scadere in questo errore?

Video intervista a Mario Palermo: gli ingredienti del cambiamento

  Tutti parlano di cambiamento. Molti cambiano meno di quanto ne parlano. Per quale ragione? Spesso, quando si parla del cambiamento, si parla del cambiamento di qualcun altro. Così abbiamo un top management che pensa che il middle management debba cambiare, troviamo un middle management che parla del cambiamento dei dipendenti e abbiamo dei dipendenti Leggi di piùVideo intervista a Mario Palermo: gli ingredienti del cambiamento[…]

Video Formazione

Video intervista a Mario Palermo: Le zone opache in azienda

  Che cosa sono le zone opache? Si tratta di fondamentalmente di cose che non funzionano come dovrebbero in azienda. Molte di queste questioni si conoscono e si affrontano quotidianamente. Altre persistono in modo latente. Le persone in azienda, spesso inconsapevolmente, le coltivano e le abitano. Le zone opache sono quelle situazioni, quei costumi e Leggi di piùVideo intervista a Mario Palermo: Le zone opache in azienda[…]

Corsi di formazione comportamentale: META FORMAZIONE

Formare è crescere

  META: training di formazione   In un clima di concretezza e di energia positiva, contribuiamo a trasformare in risultati gli obiettivi delle organizzazioni. Aiutiamo le persone a scoprire le loro attitudini, a sviluppare le loro potenzialità e ad accrescere le loro competenze. Forniamo loro gli strumenti per essere più consapevoli nel rapporto con se Leggi di piùFormare è crescere[…]

Vendere di Più: l’esigenza primaria di tutte le Aziende oggi. Per realizzare questo importante obiettivo ogni Azienda dovrebbe avere venditori di talento in grado di affrontare un mercato sempre più competitivo.

Il talento di Mr. Seller – Da venditore a campione nella vendita

  Meta Formazione e Adico invitano a due ore di formazione gratuita sul tema: Il talento di Mister Seller Da venditore a campione della vendita Mercoledì 2 aprile 2014 dalle 17:00 alle 19:00 presso Grand Hotel Doria – Via A. Doria, 1 (Milano)   Vendere di Più: l’esigenza primaria di tutte le Aziende oggi. Per Leggi di piùIl talento di Mr. Seller – Da venditore a campione nella vendita[…]

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close